Home Italia Bologna, cosa vedere in due giorni

Bologna, cosa vedere in due giorni

by Chiara Stinson

Prima volta a Bologna? Scopri il capoluogo emiliano in due giorni. Cosa vedere a Bologna, le attrazioni più belle e i ristoranti dove mangiare.

 

Mi vergognavo un po’ ad ammettere che, benché così vicina a Milano – la mia città -, non avessi mai visitato Bologna. Giovane e piena di vita, Bologna è una città a misura d’uomo e facile da girare a piedi. Sarei una brava abitante di Bologna: i suoi 53 km di portici sono perfetti per me che dimentico sempre a casa l’ombrello. Il secondo simbolo di Bologna sono le torri, ce ne sono ben 24, alcune difficili da notare perché ben integrate all’interno dell’architettura urbana.

 

bologna visitare in giornata
Portici a Bologna
bologna visitare in giornata
Portici a Bologna

 

Due giorni a Bologna, cosa fare?

Ecco come ti consiglio di suddividere i tuoi due giorni a Bologna:

  • Primo giorno: dedicalo all’esplorazione della città e delle sue principali attrazioni a piedi.
  • Secondo giorno: organizza un giro in Vespa sui colli bolognesi. Ebbene si, non è solo una canzone, si può fare davvero e in questo articolo ti spiego come.

 

Cosa vedere a Bologna in due giorni?

  • Piazza Maggiore
  • Torre degli Asinelli e Garisenda
  • Basilica di San Petronio
  • Biblioteca comunale dell’Archiginnasio
  • Piazza Santo Stefano
  • La finestrella di via Piella

 

Piazza Maggiore

La piazza è il fulcro della vita di una città e a Bologna questo ruolo spetta a piazza Maggiore. Ampia e fresca, è tutto un brulicare di gente qua e là. Guardati intorno: la piazza è circondata di palazzi dell’era medievale, tra i quali il Palazzo del Podestà. Inizia da qui il tuo itinerario di due giorni a Bologna oppure riposati sui gradini. Accanto, c’è la piazza di Nettuno con l’omonima statua al centro.

 

La Torre degli Asinelli e Garisenda

Le torri sono uno dei simboli della città di Bologna. Le più famose sono la Torre degli Asinelli e Garisenda, situate nel centro. Delle due, è visitabile la Torre degli Asinelli. La tradizione dice che chi sale sulla torre degli Asinelli prima della tesi di laurea non si laureerà mai, sarà vero? Meglio non sfidare la sorte! Se capiti qui per colazione, non farti scappare Papparè.

TORRE DEGLI ASINELLI

Orari: 10.00 – 13.00 e 15.00 – 18.00 tutti i giorni

Costo: € 5,00 intero; € 3,00 ridotto per under 12, over 65 e studenti universitari; gratis con Bologna Welcome Card

 

Basilica di San Petronio

La Basilica di San Petronio è la più grande chiesa della città. Visitala, ma soprattutto sali sulla terrazza panoramica, da cui si gode una bellissima vista di Bologna tra le sue torri e le sue piazze. L’entrata alla basilica si trova in piazza Maggiore, mentre l’accesso alla terrazza è laterale. Puoi salire con l’ascensore e scendere con le scale.

TERRAZZA DI SAN PETRONIO

Orari: 10.00 – 13.00 e 15.00 – 18.00 tutti i giorni

Costo: € 3,00

 

Archiginnasio

E’ l’antica sede dell’Università, che ora ospita la biblioteca comunale. Il suo palazzo è così bello da meritare una visita tra i chiostri e i portici. La visita ai portici è gratuita, a pagamento il Teatro Anatomico e la Sala dello Stabat Mater.

ARCHIGINNASIO

Orari: lun – ven 10.00 – 18.00; sab 10.00 – 19.00; dom 10.00 – 14.00

Costo: € 3,00

Cosa include: Teatro Anatomico e Sala dello Stabat Mater

 

Piazza Santo Stefano

Conosciuta anche come piazza delle sette chiese, questo è il mio luogo a Bologna. E’ un vero e proprio gioiellino circondata da nobiliari palazzi e dall’omonima basilica, dalla quale si accede a un sistema di portici, cortili e chiese. Se sei indeciso su cosa vedere a Bologna, beh, questo lo devi assolutamente vedere.

Vieni qui anche per aperitivo o per cena: su piazza Santo Stefano si affacciano alcuni graziosi localini dallo stile vintage chic.

visitare bologna
Basilica di Santo Stefano
visitare bologna
Basilica di Santo Stefano

 

La finestrella di via Piella

Il luogo più instagrammato di Bologna è questa piccola finestra affacciata sul canale delle Moline. Uno scorcio suggestivo di Bologna che per qualche attimo ti riporta in un’altra delle città più belle d’Italia, Venezia.

 

cosa fare a bologna da soli
Finestrella di via Piella
cosa fare a bologna da soli
Vista dalla Basilica San Petronio

 

Dove mangiare a Bologna

Come dico sempre, l’esperienza gastronomica è una delle parti più importanti del viaggio. In questi due giorni a Bologna abbiamo avuto occasione di testare alcuni ristoranti e locali per diversi momenti della giornata. In questa selezione la cucina tradizionale si alterna ai locali di tendenza.

  • Papparè. Amanti della colazione e del brunch, venite a me! Già il bancone dei croissant è da acquolina in bocca, per non parlare della granola home made, dei pancakes, le uova e il bacon. Ci sono anche diverse proposte healthy.
  • Trattoria Da me. Prima lo abbiamo provato e poi lo abbiamo visto su Quattro ristoranti di Alessandro Borghese. Curato e tradizionale, è perfetto per gustare la genuinità della cucina di Bologna.
  • La Taverna dei Peccati. Quando capiti in un ristorante per caso e ti trovi anche bene non puoi che esserne felice. Ambiente moderno per questo piccolo ristorantino d’angolo dal menù con proposte bolognesi, ma non solo.
  • Sfoglia Rina. Qualcuno dice che siano i tortellini migliori di Bologna. Sfoglia Rina è ristorante e negozio, nato da nonna Rina che ancora oggi fa la pasta a mano. Bello anche nel suo design minimalista, i piatti più tradizionali sono affiancati da proposte creative. Il più amato di Bologna.
  • Camera con vista bistrot. Dico sempre quello che penso e purtroppo questo ristorante è tanto bello, ma un po’ pretenzioso. La location è suggestiva e situata nella piazza più bella di Bologna, piazza Santo Stefano. Tuttavia la cucina di stampo moderno disattente le aspettative, oltre a svuotare il portafoglio. Magari lo riproverò per un aperitivo.

 

Papparè
La Taverna dei Peccati

 

Sai cosa ho fatto il secondo giorno? Un bellissimo tour dei colli bolognesi in Vespa, leggi l’articolo con l’itinerario.

Ti potrebbe interessare

2 comments

Helga Maggio 25, 2020 - 11:27 am

Allora, adesso e sicuro che io sono stata in Bologna nel piu brutto periodo. Seconda destinazione dopo arrivo in Italia, sicuramente! <3

Reply
chiarastinson Maggio 26, 2020 - 3:31 pm

Brava! Sono sicura che ti piacerà 😉

Reply

Leave a Comment