Home DestinazioniMalesia Taman Negara in Malesia, tutto quello che devi sapere

Taman Negara in Malesia, tutto quello che devi sapere

by Chiara Stinson

Guida pratica al Taman Negara, la giungla della Malesia. Come arrivare da Kuala Lumpur, cosa fare e come organizzare le escursioni nella sorprendente natura

 

Il Taman Negara è il Parco Nazionale più grande della Malesia, nonché una delle foreste pluviali più antiche al mondo. E’ stata la quarta tappa del mio viaggio in Malesia e Singapore. Verde tutt’intorno, ecco quello che ci si deve aspettare: la natura, gli animali e paesaggi fittissimi dall’alto dei quali farete fatica a vederne la fine. L’esplorazione della giungla ed entrare in contatto con la natura e con gli animali sono le attività principali da svolgere. Ci vuole un po’ di capacità di adattamento: tutte le sistemazioni sono spartane – ad eccezione di una che trovate qui sotto – così come i ristoranti e fa molto caldo. Ho trascorso al Taman Negara 2 giorni interi, intensi e sufficienti per esplorare i dintorni di Kuala Tahan.

 

Taman Negara, come arrivare

Il punto di accesso alla giungla del Taman Negara è Kuala Tahan. Per arrivarci bisogna prima andare a Jerantut, che è collegata via bus e treno con Kuala Lumpur, le principali città della Malesia e Singapore. Una volta a Jerantut:

  • Via bus o taxi per Kuala Tahan, 1 h di tragitto.
  • Via bus o taxi per Kuala Tembeling e da qui ci si imbarca per un’affascinante navigazione di 3 ore fino a Kuala Tahan risalendo il fiume a bordo di lunghe canoe di legno. Questo è il tragitto più lungo, ma sicuramente il più suggestivo. L’imbarcazione parte alle h. 13.

Nel caso in cui tutti questi passaggi ti abbiano già stancato ti consiglio l’agenzia NKS, specializzata negli itinerari al Taman Negara e che organizza pacchetti bus e barca tutto compreso da Kuala Lumpur, con partenza di fronte all’Hotel Mandarin. La stessa agenzia offre transfer per il ritorno verso tutte le località della Malesia.

 

Vista dalla navigazione
Mutiara Taman Negara

 

Dove dormire

A Kuala Tahan ci sono diverse guesthouse tutte piuttosto spartane, non è difficile trovare da dormire per 5 euro a notte. L’unico resort è il Mutiara Taman Negara, che si trova dall’altra parte del fiume. Noi abbiamo alloggiato qui e sicuramente questo ha fatto la differenza nella nostra permanenza. Il bello è che le camere sono bungalow immersi nella vegetazione, per cogliere il vero fascino di dormire nella giungla. Vi capiterà di tornare in camera e trovare scimmiette, iguane e tapiri che si aggirano liberi!

Mutiara Taman Negara – da 80 euro la doppia

 

Mutiara Taman Negara

 

Cosa fare al Taman Negara

  • Fare trekking nei dintorni di Kuala Tahan osservando la bellezza della natura. Puoi raggiungere il punto panoramico Bukit Teresik a circa 45 minuti dall’ingresso del parco, dove c’è una bellissima visuale che vi ripagherà della fatica e del caldo, oppure il Canopy Walkway, una serie di ponti tibetani sospesi sopra gli alberi. Tutta la giungla è ricca di affascinanti scorci, sentieri che si arrampicano in alto ed altri che giungono fino al fiume, lasciatevi guidare dalla vostra ispirazione. Questi sentieri sono segnati ed affrontabili anche senza visita guidata.

 

Bukit Teresik
Canopy Walkway

 

  • Avventurarsi in spedizioni di più giorni, naturalmente accompagnati, come la scalata al monte Gunung Tahan.
  • Visitare il villaggio aborigeno degli Orang Asli, una popolazione originaria. Oggi questa gente permette le visite dei turisti, spiegando la loro vita, in cambio di aiuti per sopravvivere da parte del governo malese.

 

Villaggio Orang Asli

 

  • Fare un night safari fino ai bumbun, i capanni di avvistamento che si ergono sopra radure e distese, dove se sei fortunato potrai vedere gli animali che arrivano a cibarsi.
  • Fare rafting e navigare il fiume
  • Tentare di avvistare gli animali. Il Taman Negara ospita alcuni animali in via di estinzione, come la tigre malese. Proprio perché ne sono rimasti pochi esemplari non sarà facile vederli e comunque sarà impossibile a meno che non ti addentri con escursioni di più giorni. Nei dintorni di Kuala Tahan io ho visto serpenti, uccelli, tapiri, insetti e animali di piccola taglia che si addentravano la sera e la mattina presto nel nostro villaggio.

 

Serpente Night Safari
Specie floreali

 

Organizzare le escursioni

Kuala Tahan è piena di agenzie che offrono escursioni. Noi per comodità abbiamo utilizzato NKS, la stessa del transfer e ci siamo trovati bene. Puoi rivolgerti all’ agenzia NKS – che consiglio – o Han Travel oppure alla reception del Mutiara Taman Negara, nel mio caso poichè io ho pernottato lì. In alternativa già all’ingresso del parco a Kuala Tahan sarà possibile chiedere una guida. I dintorni di Kuala Tahan sono esplorabili da sé: noi non abbiamo incontrato difficoltà a raggiungere i punti panoramici e il Canopy Walkway ed i percorsi sono segnati. Per trekking di più giorni o in notturna ed altre esperienze ti consiglio invece di evitare di farlo da solo.

 

Trekking nel Taman Negara

 

Che cosa portare

  • Indumenti comodi per camminare, compresi diversi cambi visto il caldo e l’umidità
  • Uno zaino
  • Ci sono le sanguisughe? Noi non le abbiamo incontrate, ma sicuramente in periodi più umidi potrebbe capitare che si attacchino alle caviglie. Per sicurezza utilizza sempre delle calze alte.

Qual è la tua prossima tappa? Leggi anche il mio diario di viaggio in Malesia

Ti potrebbe interessare

Leave a Comment