Home Destinazioni Trincomalee: al mare in Sri Lanka tra spiagge deserte, balene e delfini

Trincomalee: al mare in Sri Lanka tra spiagge deserte, balene e delfini

by Chiara Stinson

Dove andare al mare in Sri Lanka? Trincomalee è una meta ancora autentica sulla costa est, tra lunghe spiagge paradisiache, una barriera corallina, i delfini e le balene. Scopri cosa fare a Trincomalee, gli hotel e dove mangiare.

 

Trincomalee, situata sulla costa est, è il posto ideale dove rilassarsi dopo un tour on the road in Sri Lanka tra le verdi piantagioni della Hill Country, i templi buddhisti e le antiche civiltà perdute del Triangolo Culturale. Una cittadina che solo di recente si è aperta al turismo, con il termine della guerra civile, nonché uno tra i porti più importanti dello Sri Lanka. A dire il vero a me interessava il mare e con Trincomalee non è stato amore a prima vista e anzi mi è apparsa piuttosto confusionaria. Niente paura, basta spostarsi qualche km più in là a Uppuveli e Nilaveli per trovare lunghe spiagge dai colori dorati, incorniciate dagli alberi di palma e un’atmosfera di totale relax, perfetta per rilassarsi prima di tornare a casa. Oltre a questo, a Trincomalee sono diverse le opportunità per arricchire le giornate, dalle escursioni in barca alla ricerca delle balene, allo snorkeling, alle attrattive culturali.

 

Quando andare a Trincomalee, Sri Lanka

Da Novembre a Marzo la costa est dello Sri Lanka è interessata dal monsone. In questi mesi ti consiglio di compiere il tour al contrario, partendo dal Triangolo Culturale, e goderti il mare in Sri Lanka sulla costa sud. A partire da Marzo le piogge cessano e da Aprile a Settembre splende il sole. Trincomalee è perfetta per andare al mare in Sri Lanka nei mesi estivi e ad Agosto, quando le temperature molto calde si attestano tra i 30 e i 35 gradi, a volte anche di più.

 

Nilaveli
Nilaveli

 

Trincomalee, Uppuveli o Nilaveli?

Quando si parla di Trincomalee è inevitabile citare due luoghi immediatamente più a nord, Uppuveli e Nilaveli. A Trinco ci sono delle attrattive culturali, ma anche molta confusione: io cercavo il mare in Sri Lanka e per questo non ho per niente rimpianto la decisione di preferirle le altre due località dove le spiagge sono lunghe e dorate. Di fatto poi è facilissimo muoversi da una zona all’altra con il tuk tuk, Uppuveli ad esempio dista 10 minuti sia da Trinco che da Nilaveli.

 

Passeggiata a Uppuveli

 

Le spiagge di Trincomalee

Uppuveli

Immediatamente a nord di Trincomalee, Uppuveli accoglie i suoi visitatori con una lunga spiaggia dorata su cui si posano alte palme. Il centro di Uppuveli in corrispondenza di Sarvodaya Road è dedicato principalmente ai turisti ed ospita alcuni ristoranti e negozi, guesthouse economiche e i pochi alberghi di lusso. Il Fernando’s Beach Bar sulla spiaggia è il fulcro della vita giovane, di fianco ci sono dei dive center per le tue uscite in barca. Se ti piace passeggiare da qui puoi incamminarti e superare l’ultimo resort fino a raggiungere una laguna e il tempio indù Salli Temple insieme ad alcune abitazioni rurali. Il tratto di spiaggia dalla parte opposta, più vicino a Trincomalee – dove si affacciava il nostro alloggio – è invece più selvaggio e meno turistico, la mattina puoi vedere i pescatori tirare le reti e dividere il pesce.

 

Reti di pescatori a Uppuveli
Salli Temple
Reti di pescatori a Uppuveli

 

Nilaveli

Proseguendo verso nord oltre Uppuveli c’è Nilaveli, un tratto di spiaggia dorata e sorprendentemente bella, dove il mare è calmo e piacevole. A Nilaveli l’atmosfera è tranquillissima, non c’è molto da fare se non rilassarsi e fare lunghe passeggiate.

 

Nilaveli
Nilaveli

 

Cosa fare e cosa vedere a Trincomalee, Sri Lanka

Snorkeling a Pigeon Island

La bellissima Pigeon Island si trova di fronte a Nilaveli e fa parte di un parco marino protetto il cui ticket d’ingresso costa poco più di 15 euro. Per raggiungere Pigeon Island puoi chiedere alla tua struttura – noi abbiamo chiesto a That’s Why Beach Cabanas – oppure recarti a Nilaveli al Ticket Office e lì cercare una barchetta. Il mio consiglio è quello di andare la mattina presto oppure dopo le 2, per evitare l’invasione dei turisti. I colori dell’isola sono bellissimi, ma purtroppo i coralli sono rotti dalla presenza delle persone.

UN CONSIGLIO: Per vedere la barriera corallina intatta in tutto il suo splendore puoi farti accompagnare a White Rock e Coral Island, due punti che tra l’altro non necessitano del pagamento del ticket. Calcola circa 10 – 15 minuti di navigazione da Nilaveli. La vita sott’acqua è fantastica e qui abbiamo visto miriadi di pesci coloratissimi, molti squaletti e le tartarughe.

 

Avvistare balene e delfini

Avvistare le balene è uno dei motivi per il quale si va al mare in Sri Lanka, ed anche a Trincomalee è possibile vederle. L’escursione, organizzata dai dive center sulla spiaggia o dalle guesthouse, parte alle 6 del mattino e termina alle 8.30 / 9 per la colazione. Il periodo migliore per l’avvistamento delle balene è da Maggio a Ottobre, ma anche in questo periodo nessuno può darti la certezza: noi purtroppo non le abbiamo viste. In compenso abbiamo visto moltissimi delfini!

 

Visitare il Fort Frederick

Fortezza costruita dai portoghesi, il Fort Frederick occupa la parte peninsulare di Trincomalee. Oggi è di proprietà dello stato dello Sri Lanka e ad uso dei suoi militari, ma si può in buona parte visitare. La passeggiata panoramica, durante la quale incontrerai i cerbiatti, conduce al tempio indù Koneswaram con la statua di Shiva a picco sulla scogliera. E’ un’attrazione carina, ma non memorabile, non perderci troppo tempo.

 

Cerbiatti al Fort Frederick
Uppuveli

 

Godersi il tramonto al Fernando’s

Cosa c’è di più bello del tramonto davanti al mare? Il Fernando’s Beach Bar si trova sulla spiaggia di Uppuveli ed è il luogo di ritrovo per eccellenza. Non puoi sbagliarti: dal design occidentale con i tavolini sulla spiaggia, le altalene al posto delle sedute, grandi cuscini all’interno e… sempre molta gente giovane a tutte le ore.

 

Fernando’s Beach Bar
Tramonto
Fernando’s Beach Bar
Tramonto

 

Hotel dove dormire a Trincomalee, Sri Lanka

Ho dormito sia a Uppuveli sia a Nilaveli e le consiglio entrambe. La prima più centrale rispetto ai servizi, la seconda più rilassante, ma comunque è davvero facile spostarsi dall’una all’altra parte con il tuk tuk.

NILAVELI

  • That’s Why Beach Cabanas. Svegliarsi la mattina sulla spiaggia, questo è That’s Why. La struttura si compone di una decina di piccole cabane, ognuna dotata di un letto e un ventilatore ed i bagni sono quelli comuni. Il giovane staff dall’indole un po’ hippie gestisce anche un beach bar. La cena la sera con i tavolini sulla spiaggia, le lucine e il pesce fresco appena grigliato è da non perdere. Da € 25 al giorno.
  • Yaalu Maluu Chill Cabana & Restaurant. Questa struttura dispone di alcune cabane in un giardino a ridosso della spiaggia e di un beach bar immersi nella tranquillità più assoluta. Quando le cose belle sono anche le più semplici. Da € 20 al giorno.
  • Bella Nilaveli Beach. Un luogo perfetto dove rilassarsi, affacciato sulla spiaggia e circondato da uno splendido giardino. Tutto è curato nei dettagli da Anna, la gentile proprietaria sempre pronta a soddisfare ogni esigenza. Da € 30 al giorno

 

That’s Why Beach Cabanas
That’s Why Beach Cabanas

 

UPPUVELI

  • Elegant Green Beach Resort. Questa piacevole struttura dispone si alcune casette profumate e confortevoli e si affaccia sul tratto più tranquillo della spiaggia si Uppuveli, tra le palme e le barchette dei pescatori. Il proprietario è una persona molto gentile e organizza per voi le uscite in barca per vedere delfini e balene. Da € 30 al giorno.
  • Trinco Blu by Cinnamon. Un hotel di standard superiore con camere moderne e dotate di ogni confort, come noi lo intendiamo. La colazione a buffet è eccezionale ed ha una vastissima scelta, ma gli spazi comuni benché puliti ricordano un po’ gli anni ’80. Da € 60 al giorno.

 

Accesso alla spiaggia, Elegant Green Beach Resort
Fronte spiaggia, Elegant Green Beach Resort

 

Dove mangiare

Nella via principale di Uppuveli vi è una vasta scelta di ristorantini alla buona, frequentati per lo più da turisti, che la sera espongono il pescato del giorno. Il rapporto qualità prezzo è sempre buono. Sulla spiaggia sono disponibili altre alternative.

  • Fernando’s Beach Bar, è il beach bar per eccellenza di Uppuveli. Più che per la qualità del cibo si viene qui per la convivialità. Offrono anche piatti più occidentali come l’hamburger, ma io lo consiglio per un drink al tramonto.
  • Tonic’s, poco più in là del Fernando’s, il modo più semplice per raggiungerlo è via spiaggia. Un semplice ristorantino gestito da uno staff davvero gentile, dove si mangia con i piedi sulla sabbia. Per un’amante dei noodles come me, questi erano perfetti; abbiamo assaggiato anche i calamari e il pesce grigliato e siamo rimasti molto soddisfatti tanto da definirlo il mio posto preferito a Trincomalee.
  • Ceylon Seafood Cafè, un ampio ristorante accanto a un laghetto, non sempre pieno per la verità. Classico nelle proposte – pesce grigliato, rice & curry e piatti singalesi -, ma buono.
  • La’ Prince Cafè, ci sono appena una decina di posti in questo grazioso locale, i cui proprietari se ne prendono cura come un gioiello. I piatti singalesi sono affiancati a deliziose varianti, tra cui un buonissimo hummus e alternative healthy. Non ho provato la colazione e mi dispiace molto.
  • Cafè on the 18th, un piccolo caffè attento all’ambiente e dalla bella presentazione. La colazione con le smoothie bowl di frutta fresca, latte di cocco e il caffè sono una delizia per gli occhi e il palato. E’ un posto diverso dove si vede il tocco occidentale nel design minimal e nei piatti, tutti buonissimi anche a cena.
  • That’s Why Beach Cabanas, il ristorantino di questa struttura ci è parso un posto dall’incantevole atmosfera per cenare in spiaggia a Nilaveli con pesce fresco.

 

That’s Why Beach Cabanas
La’ Prince Cafè

 

Cosa vedere prima e dopo Trincomalee

Puoi continuare il tuo viaggio più a sud, verso le bianche spiagge di Passikudah e Batticaloa spingendoti fino ad Arugam Bay, patria del surf. Tricomalee e Arugam Bay distano circa 6 ore in auto. Se invece preferisci immergerti nel misticismo dei templi e conoscere la storia degli antichi regni visita il Triangolo Culturale: fai tappa a Polonnaruwa e da lì prosegui per Sigiryia. Leggi qui il mio itinerario di viaggio in Sri Lanka.

 

Da Trincomalee a Colombo

Trincomalee è l’ultima tappa del tuo viaggio in Sri Lanka? Ci sono diverse alternative per raggiungere l’aeroporto, che si trova vicino Negombo; tutti i mezzi, ad eccezione del taxi, arrivano a Colombo e da lì potrai spostarti a Negombo. Ecco come raggiungere a Colombo:

  • Bus notturno: da Trincomalee a Colombo sono a disposizione due bus notturni al giorno in partenza rispettivamente alle 22 e alle 23. Questo è la soluzione che ti consiglio: comodo ed economico – appena 880 Lkr – a dispetto del bus diurno che è sempre molto affollato. Inoltre, poiché di notte il traffico è minore, i bus notturni impiegano massimo 6 ore.
  • Bus diurno: un mezzo economico, ma scomodo e affollato. Non vorrei fossi costretto a stare in piedi per 8 ore, un tempo infinito.
  • Treno: la tratta è Trincomalee – Galoya Junction – Colombo e non è diretta, bisogna scendere dal treno e cambiare a Galoya. Il treno costa poco più di 2 euro in seconda classe, ma è molto lento: la durata esatta dipende dal cambio, ma più o meno si attesta sulle 10 ore. C’è anche un treno notturno, ma è sconsigliato per la presenza di gente poco raccomandabile.
  • Taxi: naturalmente è la soluzione più comoda e veloce, ci mette solo 4 ore e mezza. Tieni conto del prezzo elevato, circa 100 euro.

Ti potrebbe interessare

Leave a Comment